Spread the love

A PALAZZO BRASCHI (PIAZZA NAVONA) IL “MODA ROMA AWARDS”!

L’evento è stato organizzato da Sabina Prati e Stefano Raucci e patrocinato dall’Assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale. In passerella i giovani delle accademie e degli Istituti di moda, tra gli ospiti di rilievo lo scultore Giuseppe Fata, noto come il “Genio dell’Arte sulla Testa”

Il MODA ROMA AWARDS, è l’evento che premia i talenti creativi e i giovani designers italiani e internazionali organizzato da Sabina Prati e Stefano Raucci. 

La kermesse di moda giunta alla terza edizione si è svolta sabato 28 ottobre nella splendida cornice del settecentesco Palazzo Braschi a Piazza Navona, Roma, ed ha visto il patrocinio dall’Assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale presieduto da Alessandro Onorato.

In una location di grande stile ed eleganza ad essere protagonisti saranno gli abiti di giovani stilisti delle Accademie e degli Istituti di Moda, che hanno potuto mettere in mostra il loro talento creativo. Accanto a loro ospiti d’eccezione del mondo della moda, dell’arte e della musica come lo scultore Giuseppe Fata, noto in tutto il mondo come il Genio dell’Arte sulla Testa, recentemente premiato con il prestigioso Oscar per la Moda a Dubai, e il maestro Gaspare Maniscalco, violinista di fama internazionale da anni nell’Orchestra Rai e di Sanremo e presenza fissa in tourneé con i più grandi artisti della musica pop come Claudio Baglioni e tanti altri.

In passerella anche note internazionali con un’anteprima assoluta della nuova collezione Queen Mood Couture della stilista Sladana Krstic

 

Ad inaugurare i quadri moda degli emergenti sono state le creazioni degli allievi dell’Accademia Sgrigna di Roma e dei ragazzi dell’Istituto Aniene e dell’Istituto Ugo Foscolo di Ostia. Tra gli artisti emergenti, da seguire anche la collezione di Piedades Villacencio, prima di tornare al contest con le creazioni di Alta Moda Academy di Roma e dell’Accademia di Bergamo Atelier Andreina Morelli.

Per il Lazio hanno sfilato gli abiti realizzati dagli allievi dell’Istituto Apicio Colonna Gatti di Anzio. Nella parte finale, un tocco di magìa e di atmosfera con l’anticipo della collezione di abiti da sposa di Laura Couture, che hanno letteralmente fatto sognare i presenti ad occhi aperti.

Ad indossare gli abiti le ragazze dell’accademia di moda Sabina Prati  Eventi Moda, che da anni opera con successo nel suo settore organizzando corsi di portamento e fashion show: alcune sue modelle hanno già sfilato ripetutamente ad Alta Roma, a Milano Fashion Week e posato per riviste galmour come Vogue.

Perfetta l’organizzazione anche nel backstage, dove la cura del look delle modelle è stata affidata al celebre make up artist Pablo Gil Cagné ed i suoi collaboratori della FacePlace Make Up Academy e l’hair stylist Sergio Tirletti.

In giuria diversi protagonisti del mondo beauty e della moda come lo stesso Pablo Gil CagnéVincenzo Merli, uno dei fondatori di F&M Furstenberg e Merli, nata dall’incontro con Egon Von Firstenberg, lo stilista Flavio Filippi e il consulente d’immagine ed ex modello Massimiliano Infantino. 

L’organizzazione dell’evento è del collaudato team di lavoro formato da Sabina Prati e Stefano Raucci, con quest’ultimo che è stato anche il presentatore della serata. “Abbiamo cercato ancora una volta di mettere la moda al centro dell’attenzione generale e l’obiettivo è ripetere il successo delle prime due edizioni del Moda Roma Awards  – rivelano gli organizzatori –. Ringraziamo l’assessore Alessandro Onorato per aver concesso il patrocinio con il suo Assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale, la qual cosa certifica la serietà del nostro lavoro e ci dà ancora più forza per lavorare al servizio dei giovani“.

Ad impreziosire l’evento anche degli shooting fotografici che hanno valorizzato la bellezza delle modelle e di Palazzo Braschi, a cura di fotografi specializzati del settore moda come il celebre Cesare Colognesi.

Nelle foto, gli organizzatori Sabina Prati e Stefano Raucci con l’assessore Alessandro Onorato, la locandina dell’evento e una foto di una scultura di moda di Giuseppe Fata