Spread the love

Dal 21 luglio 2023 sarà disponibile in rotazione radiofonica “Fidati di me”, il nuovo singolo di Giovanni Santese estratto dal suo ultimo album “Forever vecchio” (Irma Records). 

A volte è molto più semplice affidarsi che poter dire invece “Fidati di me”. La canzone celebra il coraggio di dire all’altro che si può fidare, che tutto andrà bene, anche se non si sa mai davvero dove si stia andando.

Dire “Fidati di me” vuol dire sentirsi forti, pieni di energia e di futuro. La canzone è nello stesso spirito di Forever Vecchio il precedente singolo di Giovanni Santese, nonché titletrack del disco, contiene cioè quella sensazione di bellezza e di pienezza del vivere che soltanto un certo sguardo consapevole ti può regalare.

Commenta l’artista a proposito del singolo in radio: “Fidati di me è aver trovato sé stessi e guardare finalmente fuori e lontano.”

Nel live del Forever Vecchio Tour il brano “Fidati di me” rappresenta l’inizio di un momento di condivisione con il pubblico per cui chiunque se la senta può salire sul palco e scrivere addosso ai musicisti una frase o un pensiero. “Fidati di me” è diventato il simbolo di uno scambio tra musicisti e pubblico, un rituale di fiducia e comprensione reciproca. Il live ripreso nel videoclip è quello del 1° aprile 2023 allo Spazioporto di Taranto.

 

“Forever Vecchio” è il primo album di Giovanni Santese ed è un canto di consapevolezza e accettazione, è uno sguardo al dentro e al fuori, senza pretese di giudizio, e con un filo conduttore unico: la gioia di essere quello che si è, nonostante lividi e difetti, disillusioni o paure.

Il disco è stato prodotto da Taketo Gohara e gli arrangiamenti sono stati curati da Giovanni Santese e Mirko Maria Matera. È stato registrato presso il Wunder Kammer studio di Alessandro “Asso” Stefana e suonato dagli stessi Alessandro Stefana (basso e chitarre), Mirko Maria Matera (piano e synth), Giovanni Santese (chitarra acustica, voce e cori) e Niccolò Fornabaio alla batteria.

Spiega l’artista dell’album: “Forever Vecchio è Dorian Gray che distrugge il dipinto e decide di invecchiare, è smettere di voler piacere agli altri per piacere finalmente a sé stessi, è la forza della debolezza e della verità.”

Di seneci