Spread the love

Antonio Ligabue. L’ora senz’ombra“. Il riconoscimento come artista e come persona. La mostra a cura di Sandro Parmiggiani.

La Galleria di BPER Banca si apre al contemporaneo con una mostra dossier dedicata ad Antonio Ligabue, che sarà inaugurata negli spazi espositivi di via Scudari 9 a Modena in occasione di festivalfilosofia (16-18 settembre 2022), di cui BPER Banca è main sponsor.

Curata da Sandro Parmiggiani, l’esposizione si svilupperà a partire da quattro importanti dipinti appartenenti alla collezione d’arte di BPER Banca, acquisiti a seguito dell’incorporazione del ramo d’azienda di UBI Banca. Accanto ai dipinti di proprietà dell’istituto bancario, sarà esposta una selezione di opere provenienti da collezioni private, per rappresentare i principali filoni cui si è dedicato l’artista: dalle lotte senza tregua tra gli animali selvaggi agli autoritratti, fino alle scene di lavoro nei campi, nelle quali si fondono realtà dello sguardo e memorie della patria perduta.

Tema XXII ima edizione di festivalfilosofia – la Giustizia

Intitolata “Antonio Ligabue. L’ora senz’ombra. Il riconoscimento come artista e come persona“, la mostra tratterà il tema della ventiduesima edizione di festivalfilosofia – Giustizia – in riferimento alla vicenda biografica dell’artista, dall’esilio dalla Svizzera fino ai ricoveri forzati in ospedale psichiatrico. BPER Banca da tempo si impegna per combattere ogni forma di pregiudizio tramite politiche volte alla valorizzazione della diversità e dell’inclusione, creando un ambiente in cui ciascuno può sentirsi partecipe, compreso e valorizzato per i suoi talenti e nella sua unicità.

Sabrina Bianchi, responsabile Brand e Marketing Communication e del Patrimonio culturale di BPER Banca afferma: «Giustizia è la parola chiave di questa edizione di festivalfilosofia e ci permette di portare l’attenzione, attraverso l’arte, su temi importanti come la diversità e l’inclusione. Le opere della corporate collection di BPER Banca sono anche portatrici di racconti, di storie e di valori che sono alla base delle attività legate alla nostra Responsabilità Sociale impresa. Le tele di Antonio Ligabue di proprietà di BPER Banca ci permetteranno di aprire, per la prima volta, le porte de La Galleria di Modena all’arte contemporanea e di accompagnare il pubblico in un percorso espositivo tra le opere e tra spunti di riflessione su un tema di grande attualità come quello della giustizia».

Il percorso espositivo comprende una ventina di dipinti, realizzati dal 1929 fino all’ultimo periodo di attività dell’artista, che dal novembre del 1962 è impossibilitato a dipingere per motivi di salute. Tra le opere della collezione d’arte di BPER Banca si segnalano, in particolare, “Leonessa con zebra” (1959-60) e “Autoritratto con cavalletto” (1954-55).

Antonio Ligabue – Leonessa che azzanna una zebra – 1950  Collezione BPER Banca

Se la prima tela, selezionata come immagine guida della mostra, testimonia la passione di Ligabue per gli animali selvaggi, le cui anatomie sono definite a partire dalle immagini recuperate dai libri di zoologia e dalle stampe popolari, la seconda raffigura Ligabue stesso nell’atto di dipingere un gallo in uno scenario di aperta campagna, dove la natura, al pari del pittore, è ritratta in tutta la sua primordiale vitalità.

Antonio Ligabue Autoritratto con cavalletto 1954 – Collezione BPER Banca

È inoltre esposta “Aratura con buoi” (1953-54), opera raffigurante un contadino di spalle che spinge faticosamente un aratro trainato da due buoi bianchi su un terreno brullo, mentre in lontananza si scorgono un paesaggio verdeggiante e una città.

Antonio Ligabue Aratura coi buoi 1953 – Collezione BPER Banca

Ritorno dai campi con castello” (1955-57), infine, nasconde un dettaglio autobiografico: sullo sfondo, oltre il contadino, i cavalli e il cane che tornano in paese, è dipinto un lago al cui centro svetta un castello con guglie e banderuole al vento, forse ricordo della natia Svizzera.

Antonio Ligabue Ritorno dai campi con paesaggio svizzero 1955 – Collezione BPER Banca

La mostra è arricchita da alcune testimonianze documentarie provenienti dall’archivio ex Ospedale psichiatrico
San Lazzaro di Reggio Emilia
, raccolte e selezionate grazie alla disponibilità della responsabile Chiara Bombardieri, che ricostruiscono la storia personale di Ligabue e la sua tormentata vicenda psichiatrica, nonostante la quale ha dato vita ad opere di straordinaria forza comunicativa, che ancora oggi affascinano per la loro moderna visionarietà.

Promossa da La Galleria di BPER Banca, l’esposizione sarà visitabile gratuitamente dal 16 settembre 2022 al 5 febbraio 2023 tutti i venerdì, sabato e domenica con orario 10.00-18.00. In occasione del festivalfilosofia la pinacoteca osserverà i seguenti orari: venerdì 16 e sabato 17 settembre ore 9.00-23.00, domenica 18 settembre ore 9.00-21.00. Chiusura natalizia: 23, 24 e 25 dicembre 2022 e 30, 31 dicembre e 1 gennaio 2023. Visite guidate, gruppi e aperture straordinarie su prenotazione. Catalogo disponibile presso la sede espositiva.

Per informazioni qui.

Ufficio stampa – Chiara Serri