Spread the love

Già straordinaria la prima edizione del Premio “Antenna d’Oro per la Tivvù”

di Riccardo Bramante

E’ partita con il botto la prima edizione di “Antenna d’Oro per la Tivvù”, la manifestazione ideata da Fabrizio Pacifici e andata in scena nella bellissima e affollatissima sala “Laudato Si’ ” in Campidoglio a Roma.

Una prima edizione che già ha il sapore di un grande successo e di un nuovo cult che non potrà che eguagliare l’analoga manifestazione “Microfono d’oro”, dedicata alle radio nazionali e locali, evento attesissimo ogni stagione, sempre concepita da Pacifici.

Assieme all’ideatore, l’onorevole e segretario d’Aula in Assemblea Capitolina, Fabrizio Santori che ha promosso questa iniziativa e che, come lui stesso ha dichiarato, ha a cuore proprio il far rivivere spazi dedicati alla cultura e a momenti di aggregazione da destinare ai cittadini.

Moltissimi i personaggi premiati, protagonisti delle trasmissioni televisive che per molte ore ogni giorno fanno compagnia agli italiani entrando nelle loro case attraverso il piccolo schermo.

Tra i numerosissimi premiati vogliamo ricordare Pier Francesco Pingitore che, nel suo intervento dopo aver ringraziato gli organizzatori del premio, ha posto l’accento sulla necessità di riaprire i tanti luoghi di aggregazione comune come teatri e cinema.

In particolare si è poi riferito all’amato Salone Margherita, (chiuso da diverso tempo) palcoscenico calcato da tanti illustri personaggi da Totò a Manfredi a Oreste Lionello, e gioiello intatto che ancora conserva le caratteristiche liberty. Con l’occasione Pingitore ha anche letto una delle sue poesie, in dialetto romano, contenute nel suo ultimo libro “Confessioni spudorate”.

Sul palco della premiazione assieme a Pingitore, Matilde Brandi, in elegante tailleur pantalone blu elettrico, che è stata una delle protagoniste del Bagaglino. Con loro Gigi Miseferi che ha deliziato il pubblico con una simpatica imitazione di vecchi giornalisti di radiocronache sportive come Ciotti e Luzzi.

Tra i premiati anche la spumeggiante Emanuela Titocchia che ha confessato di aver raggiunto diversi suoi sogni come vivere a Roma e vivere del suo mestiere d’artista e che con orgoglio riceve questo prestigioso riconoscimento.

Premiata anche la bravissima e bellissima attrice e conduttrice televisiva Antonella Salvucci, apprezzatissima anche all’estero.

Non meno emozionante il momento della premiazione del regista e autore Jocelyn che ha anticipato il suo impegno posto in alcuni progetti televisivi a cui già sta lavorando. Riceve il premio da una emozionata Emanuela Titocchia.

Premiate anche la giornalista Manuela Biancospino, Consigliere e Tesoriere dell’ordine dei giornalisti Lazio e le gemelle Laura e Silvia Squizzato, giornaliste e note inviate di Rai2.

Il premio va anche a Stefano Buttafuoco, giornalista Rai1 per il suo format “Il cacciatore di Sogni” che tratta il tema della disabilità non da un punto di vista pietistica, ma realistico e del riscatto, come emozione ed esempio positivo di chi reagisce alle avversità della vita.

Riceve il premio anche Angelo Mangiante giornalista sportivo Sky, premiato per il suo lavoro svolto in TV e in particolare dedicato alle vicende sportive della Roma. Un tributo che, come lo stesso Mangiante dichiara, è motivo di orgoglio e incentivo per svolgere la sua attività con passione come il primo giorno.

Last but not least premiato anche Massimiliano Ossini conduttore del programma Unomattina in onda su RAI1.

I premi consegnati sono stati davvero tantissimi e tra loro citiamo anche il regista Andrea Doria, la giornalista e conduttrice Monica Setta, Daria Luppino. Spazio anche a volti nuovi ma che già hanno saputo conquistare il pubblico come Ylenia Totino, Barbara Fabbroni e Andrea Del Monte.

La manifestazione è stata allietata anche dalla presenza della modella internazionale Andrea Duma che ha consegnato diversi premi.

Credito foto: Michele Simolo