Spread the love

Undicesimo anno consecutivo per Agorà – Teatro e Musica alle Radici

Torna, per l’undicesimo anno consecutivo, Agorà – Teatro e Musica alle Radici, il Festival organizzato da Il NaufragarMèDolce, la compagnia diretta da Chiara Casarico e Tiziana Scrocca. Ventisei appuntamenti che, dall’11 settembre al 14 ottobre, vedono al centro della kermesse teatro, musica, danza, circo, clownerie e videoproiezioni. Tutti eventi che hanno come principale obiettivo quello di portare avanti una continuità con le passate edizioni e la volontà, sempre più imponente, di portare l’arte e la cultura nelle zone periferiche della città.

Dopo una brevissima parentesi dell’11 settembre dedicata ai bambini, si parte il 16 settembre al Teatro Furio Camillo alle ore 20.00 con “It lives! It breathes!” un spettacolo di Teatro / Danza della compagnia Argentum Potabile di Catania. In scena Alessandro Caruso e Silvia Oteri, uno spettacolo  site-specific, ideato  e diretto da Steve Cable. Arrivano da Catania per tradurre scenicamente la sensazione ir- reale di un’attualità alterata e l’irrefrenabile voglia di uscire, emergere, riconquistarsi la vita; performance site-specific in cui la drammaturgia diventa una tessitura a mosaico di micro-parti- ture individuali, in cui il linguaggio corporeo si mescola a quello puramente visivo dei video. Presenza. Energia. Sogno condiviso. Rito. Ma soprattutto, Gioco!

Si prosegue sempre il 16 settembre con il Teatro Canzone dei Radicanto e NaufragarMèDolce con “Ma che colpa abbiamo noi” alle ore 21.00. Uno spettacolo scritto e interpretato da Chiara Casarico con Musica dal vivo Giuseppe De Trizio. Uno show di spettacolo di teatro-canzone in cui l’autobiografia e la storia collettiva si mescolano alle canzoni della Hit-Parade di un anno che ha fatto storia: il ’68. Gli effetti di quegli anni non li abbiamo forse compresi appieno, proprio ora che tante conquiste sembrano essere colpite o svanite. Interessante. Commovente. Divertente.

Il sabato 17 settembre Agorà si sposta al Teatro del Lido di Ostia alle ore 19.00 con Rita Superbi e il suo “Energia!”. Cosa produce un gruppo di donne che decidono di percuotere dei grossi tamburi? Sicuramente un tornado di energia! Venite a ricaricarvi con noi.

Alle ore 20.00 si prosegue con il Teatro Danza “It lives! It breathes!” e alle 21.00 con “Amo dunque sono” da Sibilla Aleramo, testo di Alessandra Cenni, con Viola Graziosi, regia Consuelo Barilari. “Amo dunque sono” unisce un linguaggio teatrale frammentario e onirico, ma allo stesso tempo logico, per guardare dentro l’anima di una grande Sibilla Aleramo attraverso l’uso del video. Lo spettacolo è, come l’anima poetica e la vita di Sibilla Aleramo, una tela labirintica: va guardato e assaporato non solo con i sensi, ma con l’inconscio.

La domenica, 18 settembre, è dedicata ai più piccoli. Alle ore 17.30 “Blond&Bass: Viva l’amour!” di e con Emanuela Bolco e Veronica Milaneschi. Spettacolo clown interattivo con due mirabolanti e scoppiettanti clownesse! Filo conduttore delle vicende sarà l’amore con le sue gioie, le sue conquiste, ma soprattutto le sue delusioni e i suoi conflitti. Tutto interpretato in maniera clownesca.