Spread the love

“Joy” sta per “Gioia”, non solo il nome della città (Gioia del Colle) che il team del direttore sportivo Dott. Gianni D’Elia rappresenta, ma anche per lo spirito che i ragazzi allenati da mister Paglialunga mettono in campo, sia in allenamento che in partita. E ciò lo si è evinto già nelle prime tre gare del campionato di serie B di volley maschile, girone I1, con tre gare vinte su altrettante giocate ed un bottino di nove punti all’attivo e primo posto in classifica, nonché nove set vinti e zero persi.

A farne le spese in questo avvio di stagione sono stati i team di Paglieta (unica squadra non pugliese), Lucera e Andria, in un girone a 5, che tiene fuori da questo appello solo l’ostica squadra del Molfetta che la Joy Volley Gioia del Colle affronterà in trasferta sabato 20 febbraio, visto che sabato prossimo, 13 febbraio, l’attende un turno di riposo.

Questo il pensiero dell’head coach Danilo Paglialunga sul buon avvio di stagione:

“Siamo si felici di questo avvio di stagione, ma il cammino è ancora lungo e le insidie sono dietro l’angolo, ad iniziare dal prossimo match con il Molfetta in trasferta. Siamo in una fase di costruzione del nostro gioco. Al momento non abbiamo raggiunto il meglio di quello che come allenatore mi aspetto. Ma avendo tanti giovani promettenti e di qualità a disposizione, uniti alla esperienza dei veterani, non possiamo fare altro che migliorare dal punto di vista tattico e, qualcosina, anche dal punto di vista tecnico. Avere una settimana di riposo in campionato ci permetterà di preparare al meglio la gara più ostica con il Molfetta e, quattro giorni dopo, il match di ritorno con il Paglieta in Abruzzo. In tal senso dobbiamo allenarci così come se avessimo una gara già sabato prossimo.”

Sulla stessa lunghezza d’onda è Gianni D’Elia, il direttore generale che fortemente ha voluto mettere in atto un progetto in cui tanto crede e che si propone di essere a lunga scadenza. Una realtà, quella della Joy Volley, che mira a promuovere non solo lo sport, in una città che si è sempre nutrita di “pane e pallavolo”, ma anche le tante realtà imprenditoriali che giornalmente danno lustro e lavoro alla città, conosciuta per le sue aziende casearie e per il tanto amato “primitivo”. Realtà, queste, che hanno sempre creduto nel valore dello sport, sia in termini di promozione delle proprie aziende che del territorio.  Ed è quanto si auspica il Dott. D’Elia anche in un periodo come questo non facile per l’economia nazionale:

“Voglio iniziare con il ringraziare quanti hanno sin da subito creduto in questo progetto e ci sono accanto, e mi auguro che tanti altri possano avvicinarsi alla nostra realtà. Un progetto in cui tanto credo e sul quale si sta investendo. Il primo investimento è stato quello di creare, in stretta collaborazione con mister Paglialunga, un team che abbracciasse l’esperienza di atleti come Matheus, Anselmo, Rinaldi e Mitidieri alla freschezza e la voglia di fare bene di giovani promesse del volley, ben nove sono gli atleti nati dopo il 2000, che sin da subito hanno mostrato tutte le proprie capacità e la voglia di mettersi in mostra. Questo è un gruppo che esprime davvero “Joy” (gioia). Lo dimostra la compattezza che sin da subito si è venuta a creare tra loro, sia nello spogliatoio così come in campo. E li ringrazio per questo. Il secondo investimento è stato quello di fare entrare il nostro “volley” direttamente nelle case dei nostri sostenitori, attraverso le dirette interne trasmesse su TRMh24 (canale16 e 519 Sky) e quelle esterne anche sulla nostra pagina instagram  “joy.volley”, con la speranza che, quanto prima, i nostri splendidi e calorosi tifosi possano di nuovo riempire il Pala Capurso. Il nostro intento è quello di crescere, giorno dopo giorno, sia come squadra che come società sportiva e guardare con più “Joy” ai nostri progetti e investimenti futuri”.

Di flavio